TASSELLI REGOLARI ED IRREGOLARI

Dal microscopico al macroscopico, la natura applica i principi d’economia ed ottimizzazione.

di Rosa Maria Mistretta

 

 

 

 

I licheni

I licheni sono organismi risultanti dalla simbiosi di un fungo ed un'alga, che è responsabile della produzione di nutrimento, mentre la parte fungina (funghi) svolge una funzione di protezione e sostegno, dando così all'alga una struttura solida che la protegge dai fattori esterni.

Nel tallo (corpo attaccato alla roccia o alla corteccia dell'albero) sono presenti sostanze acide che favoriscono l'azione d’erosione del substrato. I licheni sono classificati secondo la forma del loro tallo e il tipo d’attacco al substrato in crostosi, foliosi e fruticosi. I licheni crostosi hanno un tallo appiattito e completamente aderente al substrato che si presenta come una crosta laminare a contorno irregolare (spesso subcircolare); i licheni foliosi hanno un tallo, seppur laminare, che aderisce al substrato solo parzialmente. I licheni fruticosi (o cespugliosi), invece, aderiscono al substrato solo con la base, mentre il resto del tallo è eretto in parte ramificato, simile quindi ad un piccolo cespuglio

La  loro morfologia permette di classificare i licheni come organismi estremi, poiché si adattano a condizioni climatiche impossibili alla sopravvivenza di forme di vita.