LETTERA T

Tardy Placido (1816-1914)

Era nato a Messina, da famiglia d'origine francese, il 23 ottobre 1816; è morto a Firenze, quasi centenario, il 2 novembre 1914.

Dopo aver studiato a Milano e a Parigi, nel 1841 fu nominato professore all'Università di Messina ma nel 1847, per ragioni politiche, si rifugiò a Firenze. Nel 1851 fu nominato professore di Geometria analitica e Calcolo infinitesimale alla Scuola di Marina di Genova da dove, nel 1859, passò all'Università. Nel 1881 chiese il collocamento a riposo «per ragioni di salute» e se ne tornò a Firenze, ove rimase sino alla morte, dimenticato da molti.

La sua poco abbondante produzione scientifica riguarda principalmente l'Analisi e specialmente la derivazione d'ordine frazionario. Continuò ad interessarsi di Matematica fino a tardissima età.

Fu rettore dell'Università di Genova e socio dell'Accademia dei Lincei.

 

Necrologio: “Rend. Lincei”, (5) 241 (1915), pp. 505-531 (G Loria).