LETTERA P

Pizzetti Paolo (1860-1918)


Era nato a Parma il 24 luglio 1860; è morto a Pisa il 14 aprile 1918.

Laureatosi in Ingegneria a Roma nel 1880, vi restò come assistente di Geodesia, collaborando con G. Pisati e E.  Pucci nella loro celebre determinazione assoluta della gravità. Era però più un teorico che uno sperimentatore. Nel 1886, in seguito a concorso, divenne profesore di Geodesia all'Università di Genova da dove, nel 1900, passò a Pisa dove rimase sino alla prematura morte.

Pizzetti si occupò di svariate questioni d'interesse geodetico-astronomico: teoria degli errori, della rifrazione atmosferica ecc., ma eccellono soprattutto i suoi studi di gravimetria teorica che, fra l'altro, lo condussero ad un'espressione in termini finiti della gravità all'esterno di un ellissoide di rotazione, che fu poi utilizzata da Somigliana per porre su basi più corrette delle precedenti il concetto di "gravità normale". Pizzetti contribuì in modo essenziale ad elevare il livello degli studi geodetici in Italia.

Fu socio dell'Accademia dei Lincei e di quella di Torino.

 

Necrologio: Rend. Lincei, (5) 27l (1918), pp. 336-345 (V. Reina).