LETTERA P

Pieri Mario (1860-1913)

Era nato a Lucca il 22 giugno 1860; Ŕ morto a S. Andrea C˛mpito (Lucca) lĺ1 marzo 1913.

Cominci˛ gli studi universitari a Bologna, ma si laure˛ nel 1884 a Pisa, allievo di quella Scuola normale superiore. Dopo un breve insegnamento al Ginnasio di Livorno, divenne professore di Geometria proiettiva all'Accademia Militare e assistente all'UniversitÓ di Torino, dove rimase 15 anni. Nel 1900 divenne, per concorso, professore di Geometria proiettiva e descrittiva all'UniversitÓ di Catania da dove, nel 1908, pass˛ a quella di Parma.

Lasci˛ una sessantina di pubblicazioni, la prima metÓ delle quali (sino al 1894) Ŕ di argomento geometrico-proiettivo. Poi, sotto l'influenza di Peano e della sua scuola, con cui era venuto a contatto nei quindici anni passati a Torino, si occup˛ quasi esclusivamente di questioni logico-critiche, nell'indirizzo di Peano ma con apporti personali.

 

Necrologio: Boll. Bibl. Storia (Loria), 15 (1913), pp. 65-74 (B. Levi); Bollettino UMI, (3) 15 (1960), pp. 63-68 (F. Skof).