LETTERA P

Padula Fortunato (1815-1881)

Era nato a Napoli il 23 dicembre 1815; vi Ŕ morto il 29 giugno 1881.

Dopo aver insegnato Matematica nel Collegio Militare e in quello di Marina di Napoli, nel 1860 fu nominato professore di Meccanica razionale all'UniversitÓ di Napoli, di cui fu poi due volte rettore. Dal 1864 alla morte fu anche direttore della Scuola degli Ingegneri di Napoli (in cui si trova un suo busto).

E' autore di una quindicina di lavori di Geometria e di Meccanica, che si elevano di tono dopo che fu in contatto con Steiner e Jacobi (venuti a Napoli nell'aprile del 1844). Dopo avere, in giovent¨, lottato contro l'intolleranza altrui, nei suoi tardi anni arriv˛ sino a denunciare al Consiglio Superiore (che gli diede torto) il Padelletti, perchŔ aveva introdotto nelle sue lezioni le vedute di matematici stranieri!

Fu socio dell'Accademia dei Lincei e di quella di Napoli. Dal 1867 fu Senatore del Regno.

 

Necrologio: Transunti Lincei, (3) 6 (1881-82), pp. 30-31 (E. Beltrami); Rend. Accad. Sci. Napoli, 20 (1881), pp. 181-198 (R. Rubini).