LETTERA P

Paci Ernesto (1887-1937)


Nato a Lercara Friddi (Palermo) il 6 febbraio 1887, è morto a Palermo nel 1937.

Dopo aver compiuto gli studi nel Seminario arcivescovile di Palermo, si dedicò agli studi di Matematica presso l'Università (dove seguì i corsi di Francesco Gerbaldi, Gabriele Torelli e Adolfo Venturi), laureandosi nel 1905. Nello stesso anno, prese servizio all'Osservatorio astronomico di Palermo quale assistente straordinario e vi rimase fino al 1913, quando si trasferì all'Osservatorio di Catania. Qui rimase fino al 1921 in qualità di assistente (ma, dopo la morte del Riccò, ne tenne per un certo periodo la Direzione), conseguendo anche la libera docenza in Astronomia. Lasciato l'Osservatorio di Catania, si dedicò all'insegnamento secondario prima a Catania e poi a Palermo.

La sua produzione scientifica più importante verte sull'Astronomia (osservazioni fotometriche di stelle variabili, studi di variazione di latitudine e determinazioni di differenze di longitudine). Alcune sue Memorie riguardano anche la Storia dell'Astronomia.

 

Necrologio: G. Canale, Lercara Friddi, Palermo, Scuola Tipografica Salesiana, 1965, p. 378.