LETTERA M

Masotti Arnaldo (1902-1989)

Era nato a Milano il 18 novembre 1902; vi è morto l'11 luglio 1989.

Era laureato in Ingegneria industriale elettrotecnica nel 1924 e in Matematica applicata nel 1926. Era libero docente in Meccanica razionale dal 1928, dopo essere stato assistente (incaricato prima e ordinario successivamente) di Analisi matematica presso il Politecnico di Milano dove, dal 1928-29, impartiva per incarico le lezioni di Meccanica per gli allievi architetti civili. Era stato terzo ternato al concorso (1934) per la cattedra di Meccanica razionale dell’Università di Catania e, in conseguenza, era stato chiamato al Politecnico sulla cattedra che già teneva per incarico.

La sua produzione scientifica, che alternava a lavori storici, è principalmente orientata verso il campo dell’Idrodinamica piana, dove aveva proseguito gli studi del suo maestro Umberto Cisotti. Alcuni suoi risultati nel settore hanno trovato posto nella letteratura matematica; "lo strumento analitico è quello, classico delle funzioni analitiche di una variabile complessa" (L. Amerio). Ai problemi di Idromeccanica piana si associano poi, con lo stesso strumento analitico, questioni varie di Elettrostatica legate anche a lavori di Signorini, Perucca, Fubini e Vallauri. La sua produzione nel campo della Storia delle matematiche contiene, in particolare, lavori dedicati a Niccolò Copernico, Bonaventura Cavalieri, Maria Gaetana Agnesi, Niccolò Tartaglia e Lodovico Ferrari.

 

Necrologio: Rendiconti Istituto Lombardo, vol. 124 (1990), pp. 157-166 (L. Amerio).