LETTERA F

Vincenzo Flauti

Era nato a Napoli il 4 aprile 1782; vi è morto il 20 giugno 1863.

Era avviato agli studi di Medicina, ma passò alla Matematica sotto l'influenza di Niccolò Fergola (1753-1824). Insegnò all'Università di Napoli dal 1803 al 1849. Difese accanitamente e acremente i metodi dei geometri antichi, ripudiando la Geometria analitica. Autore, fra l'altro, di una pregevole edizione degli Elementi di Euclide (1810) che ottenne fosse resa obbligatoria in tutte le scuole del Regno di Napoli, le quali erano obbligate a comprare anche le successive edizioni del libro! Pubblicò anche una «Teoria dei miracoli», una dimostrazione matematica dell'esistenza di Dio e altre cose del genere.

Accanito borbonico, nel 1860 fu escluso dalla ricostituita Accademia delle Scienze di Napoli, di cui era stato segretario.