LETTERA F

Giovan Battista Fvero

Era nato a Crespano Veneto (Treviso) il 27 giugno1832; morto a Roma il 29 dicembre 1906.

Laureatosi in Ingegneria a Padova nel 1856, fino al 1875 fu attivo come ingegnere ferroviario in Austria (Vienna, Carinzia ecc.) e in Italia (Abruzzi, linea Napoli-Foggia, ecc.). Nel 1875, L. Cremona lo fece nominare professore alla Scuola degli Ingegneri di Roma, dove rimase fino al 1902, anno in cui chiese il collocamento a riposo, come professore di Strade Ferrate.

Autore di una dozzina di lavori di vario argomento, anche di Matematica pura (sulle equazioni algebriche).

Fu socio dell'Accademia dei Lincei.

 

Necrologio: Atti Accad. Sci. Torino, 42 (1906-07), pp. 318-320 (C. Guidi).