LETTERA F

Bruno Faleschini

 

Era nato a Roma il 17 dicembre 1925; Ŕ morto a Bologna il 18 agosto 1973.

Si era laureato a Roma nel 1954 e sull'argomento della tesi aveva pubblicato due Note sul Bollettino dell'Unione Matematica Italiana: "Sulla definizione e proprietÓ delle funzioni a variazione limitata in due variabili", pregevoli anche per la bibliografia ragionata e sistematica sull'argomento.

Successivamente Faleschini mut˛ radicalmente il settore dei suoi interessi per passare ai problemi dell'automazione del calcolo, campo in cui ha pubblicato una decina di lavori e numerosi rapporti riguardanti sia studi teorici nella teoria della computabilitÓ (logica, funzioni ricorsive, teoria degli automi e teoria dei linguaggi) sia ricerche particolari sugli algoritmi che ricorrono nei metodi di calcolo per il progetto di reattori (aritmetica dei calcolatori, algebra lineare, generazione di numeri pseudo-casuali).

Membro del Comitato per le Scienze Matematiche del C.N.R., fu Direttore del Servizio di Matematica applicata presso il Centro di calcolo del CNEN di Bologna.

 

Necrologio: Bollettino dell 'Unione Matematica Italiana, (4) VIII (1973), n. 2 (C. Pucci).