LETTERA F

Angelo Fadini (m. 1992)

 

Aveva conseguito (con il massimo dei voti) la laurea in Matematica, a Napoli, nel 1935 discutendo una tesi di Geometria, assegnatagli da G. Scorza, successivamente pubblicata. Vinti diversi concorsi a cattedra per le scuole medie superiori, dal 1937 fino al 1962 insegnò in diverse città e infine a Napoli, dove contemporaneamente esercitò anche la professione di ingegnere. Conseguita anche la libera docenza in Geometria, fu professore aggregato e poi ordinario di Complementi di Matematica presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Napoli.

La sua attività scientifica si svolse principalmente in Geometria algebrica,  nel campo delle equazioni differenziali ed in quello dei fondamenti della Matematica. Autore di manuali scolastici molto apprezzati, è ricordato anche quale fondatore della rivista di matematica applicata “La Ricerca”, «il cui comitato scientifico comprendeva fra gli altri Giulio Andreoli, Renato Caccioppoli, Eduardo Caianiello, Carlo Ciliberto, Vincenzo Franciosi, Giovanni Giorgi» (Ventre).Fu membro di diverse Accademie e Presidente onorario della “Mathesis”.

 Necrologio: La scomparsa di un maestro: Angelo Fadini, Periodico di Matematiche,  (6) 2 (1992), pp. 60-63 (E. Ambrisi, B. Rizzi);  Ricordo di Angelo Fadini, in Cento anni di matematica, Atti del Convegno “Mathesis Centenario 1895-1995”, Roma 1996, pp. 165-167 (A. Ventre).