LETTERA D

PIETRO DE SANCTIS

Di lui, proponendolo a socio della “Pontificia Accademia delle Scienze” (1936), Tullio Levi-Civita scriveva che era cultore di Teoria dei numeri e uno fra i soci più anziani della “Pontificia Academia Novorum Lynceorum” di cui era stato anche, «per tanti anni» Segretario «con fervido amore per l'Accademia, innegabile zelo e tatto cortese».