LETTERA D

LUIGI DE MARCHI (1857 - 1937)

Era nato a Milano il 16 maggio 1857; è morto a Pavia il 15 febbraio 1937.

Si laureò in Fisica e Matematica nel 1880 a Pavia, ove era stato alunno del Collegio Ghislieri. Frequentò per alcuni anni gli Osservatori astronomici di Brera e del Collegio Romano, ma dal 1886 al 1902 diresse la Biblioteca Universitaria di Pavia. Ciò gli diede occasione di riprendere il lavoro scientifico, soprattutto nel campo della meteorologia e della dinamica dell'atmosfera, sicchè nel 1902, in seguito a concorso, divenne professore di Geografia fisica all'Università di Padova, dove rimase sino al collocamento a riposo nel 1932.

I suoi lavori di carattere teorico, riguardano principalmente la dinamica dell'atmosfera, la propagazione delle onde sismiche e l'applicazione della teoria dell'elasticità alle deformazioni della crosta terrestre.

Fu socio dell'Accademia dei Lincei e delle altre principali accademie. Senatore del Regno dal 1934.

 ecrologio: “Atti Acc. Sci. Torino”, 72 (1936-37), pp. 188-201 (C. Somigliana).