LETTERA C

Correnti Salvatore (1899-1948)

Era nato a Palermo il 20 settembre 1899; vi è morto l'11 marzo 1948.

Si era laureato in Matematica nel 1922 e fu assistente di Giuseppe Bagnera (a Roma) nell'anno accademioo 1925-26. Successivamente insegnò oome titolare nel Liceo scientifico di Milano (1928-29), nell'Istituto teonico "P. Verri" della stessa città (1929-30), nel Liceo Scientifico di Chieti (1930-32) e in quello di Bari (1932-37). Nell'anno 1937-38 fu Preside dell'lstituto Magistrare di Gubbio. Trasferito, dietro sua domanda, a Palerno, insegnò prima nel Liceo "Umberto I" (1938) e poi, definitivamente fino alla morte, nel Liceo Soientifico "Cannizzaro".

Spirito acuto e dotato di vasta cultura, aveva sentito il bisogno, dopo la sua definitiva sistemazione a Palermo, di ritornare alia ricerca scientifica ed aveva ripreso gli studi originali con eccezionale fervore e vivissimo entusiasmo, sì da far ritenere che ben presto avrebbe conseguito nel campo degli studi scientifici le più belle affermazioni. La Nota pubblicata giorni prima della morte "Sulle superfici a curvatura costante" rivela nell'autore un raro buon gusto e quella sicura perizia che ben facevano sperare sul suo avvenire scientifico.

Necrologio: Le Matematiche, a. III (1948), p. 49 (R. Calapso).