LETTERA B

Pietro BURGATTI (1868-1938)


Era nato a Cento (Ferrara) il 27 febbraio 1868; è morto a Bologna il 20 maggio 1938.

Laureatosi nel 1893 all'Università di Roma, vi rimase parecchi anni come assistente e libero docente di Analisi infinitesimale e di Meccanica, finché nel 1908, in seguito a concorso, fu nominato professore di Meccanica razionale all'Università di Messina da dove, nello stesso anno, passò a quella di Bologna.

Ha lasciato un centinaio di pubblicazioni, prevalentemente di Meccanica e di Fisica matematica, ma anche alcune di Analisi e di Astronomia. S'interessò pure molto del calcolo vettoriale, collaborando con Burali-Forti e Marcolongo alla loro Analyse vectorielle ma con minore fanatismo di altri vettorialisti. Ottimo insegnante, scrisse un eccellente trattato di Meccanica razionale.

Fu socio dell'Accademia di Bologna, dell'Accademia dei Lincei e Vice-presidente dell'UMI.

Necrologio: "Bollettino UMI", 17 (1938), pp. 145-156 (D. Graffi).