L'articolo che qui pubblichiamo è già comparso in inglese sul sito di Plus magazine
che ringraziamo per la gentile autorizzazione alla traduzione.

 

 


Harald Bohr

 

 

 

 

 

 

Lo sapevate che...

UN MATEMATICO FAMOSO
COME CALCIATORE

 

Harald Bohr (1887 – 1951) è forse l'unico matematico divenuto famoso grazie al football. Come giocatore della squadra nazionale danese, vinse la medaglia d'argento nel 1908 alle Olimpiadi di Londra.

Oggi è difficile solo immaginarlo ma allora, all'inizio del secolo scorso, era possibile fare carriera nello sport durante il tempo libero. Quando Bohr partecipò alle Olimpiadi, aveva già frequentato quattro anni all'Università di Copenhagen e ottenuto la laurea in Matematica.

In Danimarca, il suo successo sportivo gli conferì una grande celebrità. Quando discusse la sua tesi di dottorato - dopo i giochi olimpici - gli ascoltatori erano più fans legati al football che non matematici.

Con il passare degli anni, alla fine, prevalse il suo interesse per la Matematica. Nel 1915, Harald Bohr divenne professore all'Istituto Politecnico di Copenhagen per poi andare, nel 1930, all'Università di Copenhagen. H. Bohr era interessato in particolare all'applicazione dell'Analisi alla Teoria dei numeri. Insieme a Edmund Landau, provò alcuni dei più importanti risultati relativi alla “funzione zeta” (intimamente legata alla famosa “ipotesi di Riemann”). Sebbene il loro lavoro contribuì notevolmente al raggiungimento di due importanti tappe verso la soluzione della congettura, nessuno è ancora stato in grado di completare i dettagli rimasti. Il problema è irrisolto e, ancora oggi, continua ad assillare i matematici.

Se il nome di Bohr vi dice qualcosa, probabilmente non è per i suoi successi nel football né per il suo eccellente contributo alla Matematica, ma a causa del suo famoso fratello Niels.

Niels Bohr nel 1922 vinse il premio Nobel per la Fisica grazie alle sue intuizioni sulla struttura dell'atomo ed ai suoi lavori sulle radiazioni e fu uno dei padri fondatori della Meccanica quantistica.

Sebbene la notorietà sia legata per la maggior parte a Niels, il contributo di Harald alla Matematica fu comunque degno di nota e gli valse un riconoscimento di livello internazionale come uno dei più importanti matematici del ventesimo secolo.

Harald e Niels Bohr

Ma la vita di Harald Bohr non fu soltanto matematica. La sua generosità nei confronti della gente in difficoltà, specialmente di coloro che fuggirono al regime nazista in Germania, gli procurò il plauso internazionale tanto quanto il suo lavoro.