di Giorgio Bolondi

 

 

 

I nuovi Matematici al Politecnico di Milano

Quest'anno al Poltecnico di Milano partirà il primo anno di un nuovo Corso di Studio (è questa la denominazione ufficiale, in regime di 3+2, dei Corsi di Laurea): il corso di Ingegneria Matematica.
C'era un po' di trepidazione, tra i matematici, per la risposta degli studenti (ed anche un po' di scetticismo da parte dei colleghi ingegneri...). Lunedì 3 settembre si sono avuti i primi dati delle pre-immatricolazioni, in coincidenza dello svolgimento del test; e si può ben dire che il successo è stato oltre ogni previsione: ben 77 ragazzi hanno chiesto di essere ammessi a questo corso di studi, che propone una formazione matematica molto intensa e approfondita, orientata verso la modellistica matematica e l'area probabilistico-statistica.
Il successo è stato completato dall'esito delle immatricolazioni nell'altro nuovo corso, il corso di studi in Ingegneria Fisica: lì le immatricolazioni hanno superato il centinaio.
Ci ripromettiamo di ritornare in maniera più approfondita sulla struttura di questo corso e sulla filosofia con cui è stato originato; la notizia, intanto, non può che rincuorare quanti temevano, con il "sempre meno" che affligge i tradizionali corsi di laurea in matematica, che la specie stessa dell'homo mathematicus fosse in via di estinzione.