Ecco il testo della lezione su "Matematica e Letteratura" tenuta da Gian Italo Bischi a Milano, il 23 gennaio, all'interno dei corsi di "Orientamatica" .

Gian Italo Bischi è docente di Metodi matematici per l'Economia e la Finanza presso l'Università di Urbino. I suoi principali interessi di ricerca riguardano lo studio dei sistemi dinamici e le loro applicazioni.

 

 

 

Matematica e Letteratura

di Gian Italo Bischi

 

 

Alcuni esempi in ordine sparso:

Paolo Volponi

 

Il seguente passo dello scrittore Paolo Volponi (1924-1994) parla di pensieri casuali e disordinati che si combinano talvolta in pensieri compiuti:

 

Paolo Volponi. Memoriale, Garzanti 1962

Dopo, riprendevo a lavorare con un ritmo molto alto, che mi consentiva di riportarmi nella media del cottimo e andavo avanti così per un'ora. Per un'ora facevo un lavoro vorticoso senza stancarmi; seguivo il lavoro con dei pensieri velocissimi però inarticolati e quasi senza senso. Per lavorare a quella velocità era necessario avere in moto anche la mente; se però nei pensieri mi entrava qualcosa di possibile, se cioè nel groviglio si formava una combinazione reale, questo per un momento mi faceva pensare sul serio e allora interrompeva il mio ritmo .