Il Giardino di Archimede a Firenze

 

Cose fatte.

Oltre all’allestimento della sezione di Firenze del museo, le realizzazioni del Giardino di Archimede nel periodo 2000-2004 comprendono:

  • Ideazione e costruzione della mostra "La matematica in Italia (1800-1950)" nell'ambito dell'iniziativa del MURST "Mille anni di scienza in Italia" e in collaborazione con la Società Italiana
    di Storia delle Matematiche (SISM).
  • Due newsletter (numeri 0 e 1) relative alle attività del Museo. Dopo questi due numeri si è deciso di abbandonare almeno per il momento la diffusione delle notizie a stampa e di concentrare gli sforzi sull’aggiornamento del sito internet.
  • Un convegno rivolto agli insegnanti e dedicato alle teorie galileiane del moto dei gravi (“La matematizzazione del movimento: dalla fisica medievale alla rivoluzione scientifica”,  Priverno, 3-6 maggio 2000).
  • Un secondo convegno sul tema “I curricula di matematica nella nuova Scuola di base” (Priverno, 7-8 maggio 2001), con più di 150 presenze.
  • Un'opera di land-art raffigurante il logo del museo sulla montagna prospiciente il castello di S. Martino, purtroppo perduta a seguito di un incendio che ha devastato la collina. L'opera è stata realizzata con il contributo del Ministero della Pubblica Istruzione, nell'ambito dell'anno mondiale della matematica.
  • Organizzazione dello spettacolo teatrale “Bubbles. Il sogno di Alice” di E. Mollo e V. Vassallo, prodotto dal Théatre Diagonale, in collaborazione con la Fondazione Marchi di Firenze.
  • Organizzazione un convegno internazionale di studi sull’opera di Leonardo Fibonacci in occasione dell’Ottocentesimo anniversario della pubblicazione del Liber Abaci.  Il convegno, organizzato in collaborazione con la SISMEL (Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino) e le Università di Firenze e di Pisa, si è tenuto a Pisa e a Firenze dal 20 al 23 novembre 2002, e ha ottenuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio dall’UNESCO.
  • Allestimento delle mostre “La matematica in Italia (1800-1950)” e “Pitagora e il suo teorema”  (Villa Vogel, Firenze, Novembre 2001).
  • Allestimento della mostra “Perspectiva artificialis” realizzata dall’Università di Modena (Villa Strozzi, Firenze, *)
  • Collaborazione con il Teatro di Rifredi per il programma “Scienza e teatro” e in particolare per la conferenza-spettacolo “Eppur si muove. Divagazioni letterario-scientifiche su Galileo Galilei” (febbraio 2004).

"Per l’istituzione del primo museo dedicato alla matematica” Enrico Giusti ha avuto il premio Capo d’Orlando 2003.