di Guido Osimo

con il contributo di Jan van Maanen, Man - Keung Siu e Fulvia Furinghetti

 

 

Dedicato a John Fauvel

Lo storico della matematica inglese John Fauvel è morto il 12 maggio, a Leamington Spa (Gran Bretagna), in seguito a una grave disfunzione epatica; aveva 53 anni.




John Fauvel a Taiwan nell'agosto 2000 (foto Jan van Maanen)

Era senior lecturer in matematica presso la Open University (Gran Bretagna). È stato presidente della British Society for the History of Mathematics (BSHM) dal 1991 al 1994, segretario del gruppo di studio internazionale History and Pedagogy of Mathematics (HPM) dal 1992 al 1996, membro della International Commission on the History of Mathematics. Era nel comitato editoriale di numerose riviste scientifiche internazionali, tra cui For the learning of mathematics e Science and education.

È stato co-editore di molti volumi, tra cui Darwin to Einstein: historical studies on science and belief (1980), The history of mathematics: a reader (1987), Let Newton be! (1988), Oxford figures: 800 years of the mathematical sciences (1999) e lo studio internazionale History in the mathematics classroom: the ICMI Study (2000).

I suoi principali interessi di ricerca erano la storia della matematica (in particolare: la matematica britannica a partire dal sedicesimo secolo), i rapporti tra storia della matematica e insegnamento della matematica, la divulgazione della matematica.

Gli amici del PRISTEM ricorderanno certamente la sua partecipazione al Convegno Abbasso il cologaritmo! Cambiamo qualcosa nell’insegnamento della matematica?, tenutosi presso l’Università Bocconi il 3-4-5 marzo 1997. Fauvel e il suo collega olandese Jan van Maanen portarono al Convegno le esperienze dei loro paesi sul complesso tema del rinnovamento dell’insegnamento della matematica; Fauvel ci portò anche alcune bellissime videocassette di storia della matematica della BBC, che alcuni di noi tentarono di usare in un corso di aggiornamento per insegnanti qualche anno più tardi. Fauvel era molto simpatico; giovane, brillante, allampanato, con un’aria un po’ nelle nuvole e molto molto ‘inglese’ (qualunque cosa questo voglia dire…).

Lettera Matematica ospitò poi (vedi n. 23, marzo 1997, pag. 8-13) la traduzione di un bell’articolo di Fauvel e van Maanen su Storia e didattica della matematica, che aveva lo scopo di lanciare anche in Italia l’importante ricerca internazionale da loro diretta sul ruolo della storia della matematica nell’insegnamento e nell’apprendimento della matematica - uscita come ICMI Study nel 2000, per la casa editrice Kluwer.

Vi proponiamo la traduzione di un breve, emozionante messaggio mandato da Jan van Maanen ai colleghi in occasione della morte di Fauvel, la nostra riduzione di un pezzo più articolato dello storico cinese Man-Keung Siu , scritto per un giornale di Hong Kong e infine un ricordo di Fauvel scritto appositamente per noi da Fulvia Furinghetti, attuale presidente del gruppo HPM. La fotografia di John Fauvel è stata scattata da Jan van Maanen durante il Convegno HPM a Taiwan, nell’agosto 2000.

Segnaliamo inoltre che la British Society for the History of Mathematics sta preparando alcune iniziative in onore di Fauvel (per informazioni: Martin Campbell-Kelly, Department of Computer Science, University of Warwick, e-mail: mck@dcs.warwick.ac.uk).